About

L’ispirazione

Ballerì è l’abbreviazione napoletana della parola ballerina. Per le nostre ballerine fatte a mano nel Golfo di Napoli ci siamo ispirati alle scarpette che si usavano per ballare la tarantella sorrentina, una danza magica, sensuale e giocosa. Una danza che per noi ha un valore intimo perché legato ad un ricordo familiare.
Il maestro Antonino Ciro de Lizza, padre di nostro nonno, alla fine dell’800 musicava meravigliose tarantelle e barcarole come «Vieni al mar», vincitrice del celebre premio Piedigrotta nel 1910.
La parola “tarantella” da noi, però, non vuol dire solo danza, ma anche “problema”. Chi, meglio di una donna, riesce ad affrontare i problemi : evitandoli, girandoci attorno o saltandoli, come se ballasse una tarantella tutta sua, intima e segreta?

Ballerì disegna con le donne, ogni giorno, questa coreografia meravigliosa.

La Designer

Gaia de Lizza

Gaia de Lizza si laurea in Marketing e Comunicazione all’Università di Bologna.
Succesivamente consegue un Master in Economia e Marketing in Moda e beni di lusso, per poi frequentare la Scuola di Design Cercal di Sergio Rossi.
​Dal 2000 lavora per marchi e Designer come Dirk Bikkembergs, Woolrich, Diego Dolcini, Ermenelgindo Zegna, Kiton.
​Dopo anni passati tra Milano, Parigi e Napoli decide di fare il salto e lanciare nel 2018 il suo personale marchio, così nato Ballerì.

“La mia più grande ispirazione è la mia terra, con i suoi colori e le sue tradizioni.
Non amo studiare a tavolino i minimi dettagli di quello che andrò a fare, piuttosto mi lascio ispirare dalle cose che vedo e che vivo senza che necessariamente vi sia un filo logico o ovvio.
Molti impulsi mi vengono dalla mia curiosità e passione per l’arte, la letteratura, il cinema e il design.
Credo che il compito dei designer sia elevare i pensieri verso qualcosa di materiale che le persone possano usare e amare.”
Gaia

La Storia

Il brand Ballerì nasce da un’idea di tre fratelli: Gaia, Sergio e Solange de Lizza, diversi per personalità e percorsi di vita ma molto uniti nel sentire, e nel l’attaccamento alle proprie radici.
“Il nostro obiettivo è stato quello di realizzare un progetto tutto Italiano con l’accento sulle tradizioni, i colori e le eccellenze della nostra terra: Capri, Sorrento, la costiera Amalfitana,
una città magnifica come Napoli. L’ispirazione, qui, è presente ovunque, proviene dalle cose che vediamo e dal vivere comune, senza necessariamente seguire un filo logico o ovvio.
Vogliamo regalare alle donne il profumo dei limoni e l’allegria dell’atmosfera di Napoli, e dare vita ad un progetto che valorizzi gli artigiani ed il made in italy.
Le nostre ballerine sono fatte a Napoli secondo l’antica tradizione che si tramanda negli anni di padre in figlio,e dedicano passione e amore ad ogni creazione Ballerì!